Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2018

Piel De Rueda, quando la pelletteria cambia pelle

Il mio incontro con Raul Ruiz Rodriguez risale al dicembre 2015. Preistoria, penserete voi … Il progetto era agli albori e io mi ero imbattuta, quasi per caso, in un mercato natalizio realizzato da una associazione di artigiani. Eravamo a piazza di Cinecittà, l’associazione era Prendi L’Arte e la postazione di Fabrike Recikled era una delle prime che avevano attirato la mia attenzione.



Cosa mi aveva colpito? Non ci sono molti dubbi: il materiale usato da Raul, per realizzare il suo lavoro. Fino a quel giorno avevo associato la pelle, tutt’al più la stoffa (o il tessuto più in generale) alle borse, alle cinture, ai porta chiavi. Lì davanti a me, invece, c’era tutt’altro: gomma, copertoni, camere d’aria ... la pelletteria aveva cambiato pelle! Cosa è successo dal 2015 ad oggi?

L’arte entra in Oasi

"Il dialogo con la natura resta, per l’artista, conditio sine qua non. L’artista è uomo, lui stesso è natura, un frammento di natura nel dominio della natura"
(Paul Klee).
Silvia Filippi l’ho conosciuta in occasione della tappa romana dell’ultima edizione di Riarteco. Da allora ci siamo tenute in contatto tramite i canali social ed è così che ho scoperto questo nuovo, affascinante progetto.

Immaginate di camminare in un sentiero di un’Oasi protetta e di incontrare, ogni tanto, un’opera d’arte.