Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta arte pensieri pandemia

Chiacchierata con gli autori: Romeo Albini

  Tecnica mista 62/29 titolo nudo anno 2015 Sono stata molto contenta di poter ospitare i quadri di Romeo Albini nelle mostre " Arte Pensieri e Pandemia"  e " Regala un'Opera d'Arte " emi ha fatto molto piacere sapere che era disponibile a raccontare un po' del suo modo di fare arte. Quello che a me ha colpito molto dei suoi ritratti sono stati gli occhi, grandi, espressivi, catalizzatori di attenzione, come se volessero chiedere, come se volessero dialogare con lo spettatore. La sua arte è un susseguirsi di sperimentazioni, di uso di materiali  che rende unica la sua tecnica.   Che cosa è per lei l’arte? Per me l' arte è quella cosa che ti costringe a vivere in positivo.  Tecnica mista 73/103 titolo bambini anno 2010 Cosa le da più soddisfazione nel su lavoro? Poter dire che dipingere è la parte più seria di me.  Matita su carta 50/66 senza titolo anno 2019 Quali sono stati i passaggi fondamentali della sua evoluzione artistica? Prima il disegno, po

Mostra on line: Arte, Pensieri, Pandemia

  La scienza descrive le cose così come sono,  l'Arte come sono sentite, come si sente che debbano essere. (Fernando Pessoa) Sul finire di questo anno bisestile, flagellato da una nuova e ancora per molti versi oscura malattia ci troviamo sospesi a metà tra la scienza e l'arte.  Tra protocolli da rispettare per sperare che il virus non entri nel nostro corpo e la necessità di esprimere paure, ansie ma anche progetti  il tutto con la speranza di tornare presto alla vita che facevamo un anno fa. Certo è che io non sono né una scienziata né un'artista, posso usare le parole per raccontare qui su questo blog le loro storie e mostrare a voi le loro opere.  Questa mostra collettiva nasce proprio dall'esigenza di raccontare le emozioni provate in questi difficili mesi attraverso l'arte. Tutto questo non sarebbe potuto avvenire se non grazie a Tiziana Monoscalco, curatrice d'arte e artista. Come mai on line? Perché il Covid19 ci ha confinati in casa, perché i luoghi del