Passa ai contenuti principali

I gioielli parlanti di Molby Creation


Ci sono delle cose che per noi rappresentano delle storie. Possono essere oggetti di vita quotidiana, possono essere delle foto. Cosa succede se gli oggetti stessi si mettono a raccontare storie? Se questi oggetti fossero gioielli che storie racconterebbero?
Racconterebbero storie di pietre che si incontrano, di metalli che si fondono, di pietre che risplendono.
I gioielli di Molby Creation raccontano proprio queste storie.
Pensati e forgiati a mano da Francesco Lucatelli, questi gioielli custodiscono la loro storia.

Come in "Intro": la luce dall'alto filtrata dall'opale, va ad illuminare la punta di quarzo nascosta dentro il grembo!!! L'elemento goccia...va a "conoscere", scoprire il segreto celato.


Un altro gioiello, un'altra storia. Una storia di viaggio di andata e di "Ritorno all'Essere".



I 4 punti in oro, rappresentano i 4 punti cardinali...uno di essi nascosto sotto la maschera, impedisce alla donna di ritrovarsi. Togliendo la maschera appare il suo vero volto ossia un Lapis, (pietra che stimola a dire il non detto) che la aiuta a dirsi la verità quindi a ritrovarsi.


Non solo collane, anche anelli. Steli di metallo che si intrecciano e formano un'"Onda sinocatoicale armoniosa" in cui è la forza vitale, che trasporta un "elemento" verso il centro, il tutto su di un passaggio "caotico armonioso".


I gioielli di Molby Creation raccontano anche storie di vita. Dell'Albero della Vita che con le radici trae linfa da una sfera di rame, dentro essa risiede un seme (taxus baccata) albero sacro per molte culture antiche, il seme è avvolto da un pezzo di argilla che ne conserva il DNA e la memoria...



Commenti

Post popolari in questo blog

Nel mondo incantato della maglieria per neonati con Il Neonato di Graziella

Ad Altopascio, in provincia di Lucca, esiste un Mondo Incantato fatto di fili intrecciati, di colori tenui, di orsetti curiosi e tenerissimi. In questo mondo incantato ci sono anche mani sapienti di artigiani, che lavorano i fili con la maglieria e con l’uncinetto, creando dei deliziosi vestitini per bambini. Questo mondo incantato è il sogno, avverato, della signora Graziella, che dal 1968 asseconda la sua passione per la maglieria e per il mondo dei bambini. Oggi l’azienda della signora Graziella, Il Neonato di Graziella , è diventata leader nel settore “maglieria esterna diminuita” e il suo mondo incantato ha affascinato anche tutti i componenti della sua famiglia. La caratteristica della lavorazione dei capi dell’azienda consiste nell’utilizzare macchinari, che permettono di realizzare ogni singolo pezzo del prodotto già nella taglia desiderata e non un rettangolo di maglia dal quale tagliare le varie parti per poi assemblarle. In questo Mondo Incantato è nata e cres

Appuntamenti Creativi (on line): le visite guidate (virtuali) di MuseumTribe

"Io per questa sera ho prenotato la visita guidata al Ghetto di Roma, volete partecipare anche voi?"   Dissi io il 16 ottobre a mio marito e mio figlio. "Ma come! Dove! Ma che fai vai in mezzo alla gente in tempo di Pandemia?!"   Risposero loro in coro! Già, anche di questi tempi di si può partecipare a tour e visite guidate in giro per l'Italia e si possono apprezzare opere d'arte e scorci meravigliosi delle nostre città, basta che tutto sia fatto in sicurezza e attualmente non trovo modo più sicuro se non quello di partecipare a visite guidate virtuali.  Così, cercando il modo di andare in giro virtualmente ho scoperto dell'esistenza del Museum Tribe e dei fantastici tour che organizza. 

Heidi Aellig - Un sasso per un sorriso

  I sassi fanno parte di quei materiali ai quali io non so resistere: mi piacciono, solleticano la parte creativa che è in me, li trasformerei in millemila modi. Per questo non mi sono stupita quando un post del gruppo Facebook Un sasso per un sorriso è spuntato come post consigliato sulla mia timeline e ho scoperto che un bel po' di amiche creative facevano già parte del gruppo. Non mi è rimasto molo altro da fare che andare a scoprire qualche cosa in più del gruppo e dei meravigliosi sassi decorati che ne sono protagonisti e ho trovato una esplosione di creatività. L' obiettivo del gruppo è di regalare allegria e sorrisi, perché la gente ha bisogno più che mai di una cosa positiva e i sassi disegnati sono perfetto veicolo di allegria e serenità. Non mi sono però fermata ad ammirare i post nel gruppo, ho contattato la creatrice della iniziativa, Heidi Aellig e le ho chiesto di raccontarmi la sua storia.  Io ringrazio la signora Heidi per la disponibilità e intanto che voi leg