Passa ai contenuti principali

Books in the mailbox. Ovvero, un circolo di letture itinerante

Prima di ogni altra libertà, datemi la libertà di conoscere, 
di esprimermi e discutere liberamente secondo coscienza. 
(John Milton)

Oggi vi voglio parlare di una bellissima iniziativa del blog Vuoi conoscere un casino?. Alex, l'autrice del blog, si è messa in testa di organizzare un Circolo di letture itineranti e io ora cerco di spiegarvi di che si tratta.

Nove autori mettono a disposizione i loro libri per una lettura condivisa. 

Antonella Milardi, Colori ribelli 
Riccardo Murari, Lo studio della morte 
Cristiano Pedrini, Illusioni sommerse 
Valeria Biuso, Anche la morte ascolta il jazz 
Alex Astrid, Vuoi conoscere un casino?
Lorenzo Sartori, Alieni a Crema 
Gabriele Missaglia, Il diario: un destino già scritto
Delia Deliu, Ancora due 
Massimiliano Agarico, Maison du Monde 

Le regole per partecipare a Books in the Mailbox sono semplici.
Prima di tutto bisogna iscriversi al blog di Alex, la padrona di casa e l'organizzatrice.
Poi bisogna scegliere quali libri si desidera leggere: si possono scegliere fino a tre titoli e ogni libro non può avere più di sei lettori. 
Le liste di lettura sulle quali indicare le vostre preferenze le trovate sul gruppo facebook dedicato all'iniziativa.
Le letture itineranti inizieranno il 15 giugno quando gli autori spediranno il loro libro corredato da quaderno sul quale il lettore può scrivere le sue impressioni di lettura, al primo iscritto della  propria lista di lettura.
Ogni lettore ha a disposizione due mesi per leggere il libro, trascorsi i quali il libro verrà spedito dal lettore che lo ha ricevuto al lettore successivo e così via, fino a completare il circolo e far tornare la copia e il quaderno all'autore del libro.
Questa, in sintesi, l'iniziativa.
Ora però vi dico perchè ho deciso di raccontarvi tutto ciò.
Prima di tutto perchè, ormai dovreste saperlo, a me piacciono le storie, mi pace leggere e mi piace condividere le mie letture. Poi perchè a me questa cosa del quaderno che viaggia insieme al libro mi incuriosice molto di più della lettura del libro in sé. 
Il quaderno serve per esprimere opinioni, per scrivere recenzioni. 
Il quaderno è veicolo di idee, di emozioni, di creatività.
Non ho potuto resistere all'idea di trovarmi in questo vortice di scambi e ho dato la mia disponibilità alla lettura di un libro: Anche la morte ascolta il jazz di Valeria Biuso.
Sentirete ancora parlare di questa iniziativa, perchè io ho tutta l'intenzione di raccontarvi di questo libro, del quaderno e della sua autrice.
Per il momento invito anche voi a giocare!

Commenti

  1. Ciao Barbara!! Interessante iniziativa, Complimenti ad Alex! Condividiamo link e banner nel post di stasera su IR#45 di Patricia. Abbiamo sperimentato l'idea di qualcosa di tangibile che raccolga impressioni su un romanzo girando per l'italia. Davvero cari ricordi. Buona lettura!!
    Davide e Carmela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che meraviglia! io non vedo l'ora di iniziare questa avventura! Grazie per la condivisione!

      Elimina
  2. Io devo sistemare i miei blog alla velocità della luce, ci sono troppe cose fikissime in giro!
    Iniziativa assolutamente geniale.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Le piccole opere uniche di Andrea Cadoni

Cercare di scoprire l’essenza di un artigiano senza indagare sulle sue origini, senza conoscere i luoghi in cui ha vissuto e quale è stato il suo percorso formativo è un po’ come saltare una parte di storia e andare a leggere solo il finale, è come leggere l’ultima parte del romanzo senza leggerne la prima. Lo so, alle volte capita, soprattutto se si intravede un finale fantastico, lo abbiamo fatto tutti, è inutile nasconderci dietro un dito.

L'eredità delle Ombre. Incontro con Massimilianio Riccardi

L'incontro con questo libro non è stato casuale. Il sua autore, Massimiliano, oltre che essere uno scrittore, è anche un blogger che seguo e leggo con piacere da un bel po' di anni.
Così quando Massimiliano ha dato alle stampe il suo ultimo romanzo non ci ho pensato neanche un minuto, prima di ordinarlo, a contattarlo ...

<<Magari prima leggi il libro, non è detto che ti piaccia, è scritto diversamente dagli altri e il protagonista non è una bella persona>>
A questo punto il mio livello di curiosità è arrivato alle stelle. Ho ordinato il libro e ho aspettato, pazientemente, che il postino bussasse alla mia porta e che me lo consegnasse.

Nel mondo incantato della maglieria per neonati con Il Neonato di Graziella

Ad Altopascio, in provincia di Lucca, esiste un Mondo Incantato fatto di fili intrecciati, di colori tenui, di orsetti curiosi e tenerissimi. In questo mondo incantato ci sono anche mani sapienti di artigiani, che lavorano i fili con la maglieria e con l’uncinetto, creando dei deliziosi vestitini per bambini. Questo mondo incantato è il sogno, avverato, della signora Graziella, che dal 1968 asseconda la sua passione per la maglieria e per il mondo dei bambini. Oggi l’azienda della signora Graziella, Il Neonato di Graziella, è diventata leader nel settore “maglieria esterna diminuita” e il suo mondo incantato ha affascinato anche tutti i componenti della sua famiglia. La caratteristica della lavorazione dei capi dell’azienda consiste nell’utilizzare macchinari, che permettono di realizzare ogni singolo pezzo del prodotto già nella taglia desiderata e non un rettangolo di maglia dal quale tagliare le varie parti per poi assemblarle. In questo Mondo Incantato è nata e cresciuta la signora Su…