Passa ai contenuti principali

Sul Filo dell'Arte nel Pianeta dei Calzini Spaiati

L'incontro con Corinna Farchi e con la creatività delle ragazze di Sul Filo dell'Arte è appuntamento fisso delle mie scorribande ad Abilmente.
Devo essere sincera, avevo cercato di capire, tramite social, cosa stavano preparando, ma in realtà non ci avevo poi capito molto.
Non mi aspettavo, questo è certo, di ritrovarmi in una lavanderia realizzata tutta a crochet.
Così sono corsa da Corinna e mi sono fatta spiegare per bene questo tripudio di creatività e lei, come sempre, è stata gentile e disponibile (e mi ha pure scattato una foto ricordo!)

Ci racconti cosa avete combinato quest'anno?
E' tornata abbastanza in auge la creazione dei calzini fatti a maglia e collaborando ad Abilmente con i Magliuomini, abbiamo pensato di realizzare noi un allestimento con le dimostrazioni e i corsi fatte da loro.
Questa volta siamo partiti da un libro di La Pina, disc-jockey  di Radio DJ che ha scritto il bellissimo albo "Sul Pianeta dei Calzini Spaiati".

Capita a tutti, come a lei, di mettere in lavatrice un certo numero di cose, di contare i calzini e di metterli in lavatrice in un numero pari, ma poi, a ciclo ultimato, tirarli fuori dalla lavatrice in numero dispari.
Chiedendosi che fine avesse fatto il calzino spaiato, La Pina ha scoperto che attraverso la lavatrice, come se fosse un portale, i calzini finiscono nel Pianeta dei Calzini Spaiati, dove ognuno è libero di scegliersi il compagno che desidera e non quello uguale a lui che qualcun altro ha deciso di affiancargli.
Questo pianeta è una metafora del rispetto per le diversità, per i matrimoni omosessuali, per i matrimoni misti e così via.
Come al solito, insieme ai Magliuomini abbiamo questo doppio messaggio nelle cose che facciamo.

In particolare, cosa avete realizzato?
Ci siamo divertiti a creare una lavatrice, fatta in gruppo con grande divertimento, partendo dal portello di una lavatrice presa in discarica.

Immagino che anche andare in discarica a chiedere una lavatrice da dover ricoprire a crochet sia stato molto divertente!
Certo! Abbiamo però preso solo l'oblò e realizzato con il cartone il resto, perchè altrimenti sarebbe stata troppo pesante da trasportare.

Però poi non vi siete fermati alla lavatrice...
No, poi abbiamo creato tutto lo scenario per le fotografie e abbiamo realizzato diversi tipi di detersivi.
Abbiamo poi trovato il modo di coinvolgere altre persone per rendere, nel tempo, l'istallazione sempre più ricca: abbiamo chiesto di realizzare un calzino spaiato da portare qui in fiera.
Il nostro sponsor, Mez Cucirini, ha messo in palio un certo numero di gomitoli e di buoni sconto da far vincere a chi porterà un calzino spaiato.
Come al solito la nostra è una istallazione in divenire che porta un messaggio.
Noi piano piano tiriamo fili e i calzini aumentano.

E chi, come me non è capace di realizzare un calzino...
Naturalmente si può divertire facendosi le foto.
Dai calzini spaiati però può nascere anche altro...
Sì collaboriamo anche con Podobis che realizza mostri con i calzini.

Commenti

Post popolari in questo blog

Nel mondo incantato della maglieria per neonati con Il Neonato di Graziella

Ad Altopascio, in provincia di Lucca, esiste un Mondo Incantato fatto di fili intrecciati, di colori tenui, di orsetti curiosi e tenerissimi. In questo mondo incantato ci sono anche mani sapienti di artigiani, che lavorano i fili con la maglieria e con l’uncinetto, creando dei deliziosi vestitini per bambini. Questo mondo incantato è il sogno, avverato, della signora Graziella, che dal 1968 asseconda la sua passione per la maglieria e per il mondo dei bambini. Oggi l’azienda della signora Graziella, Il Neonato di Graziella , è diventata leader nel settore “maglieria esterna diminuita” e il suo mondo incantato ha affascinato anche tutti i componenti della sua famiglia. La caratteristica della lavorazione dei capi dell’azienda consiste nell’utilizzare macchinari, che permettono di realizzare ogni singolo pezzo del prodotto già nella taglia desiderata e non un rettangolo di maglia dal quale tagliare le varie parti per poi assemblarle. In questo Mondo Incantato è nata e cres

Le piccole opere uniche di Andrea Cadoni

Cercare di scoprire l’essenza di un artigiano senza indagare sulle sue origini, senza conoscere i luoghi in cui ha vissuto e quale è stato il suo percorso formativo è un po’ come saltare una parte di storia e andare a leggere solo il finale, è come leggere l’ultima parte del romanzo senza leggerne la prima. Lo so, alle volte capita, soprattutto se si intravede un finale fantastico, lo abbiamo fatto tutti, è inutile nasconderci dietro un dito.

Appuntamenti Creativi (on line): le visite guidate (virtuali) di MuseumTribe

"Io per questa sera ho prenotato la visita guidata al Ghetto di Roma, volete partecipare anche voi?"   Dissi io il 16 ottobre a mio marito e mio figlio. "Ma come! Dove! Ma che fai vai in mezzo alla gente in tempo di Pandemia?!"   Risposero loro in coro! Già, anche di questi tempi di si può partecipare a tour e visite guidate in giro per l'Italia e si possono apprezzare opere d'arte e scorci meravigliosi delle nostre città, basta che tutto sia fatto in sicurezza e attualmente non trovo modo più sicuro se non quello di partecipare a visite guidate virtuali.  Così, cercando il modo di andare in giro virtualmente ho scoperto dell'esistenza del Museum Tribe e dei fantastici tour che organizza.