Passa ai contenuti principali

Build to give. Costruisci per donare.

 La creatività è quella meravigliosa capacità di cogliere realtà tra loro distinte e disegnare una scintilla dalla loro giustapposizione.
(Max Ernst)

Costruisci per donare.
Mi piace come slogan. Mi piace ancor di più, però, se per costruire si usano i mattoncini Lego.
Ora non ditemi che non ci avete mai giocato, che non avete fatto lavorare la vostra fantasia e la vostra creatività giocando con i lego, perchè io veramente favvio fatica a crederci!
Il tempo trascorso con l'uso dei mattincini è tempo creativo allo stato puro ed è per questo motivo che oggi vorrei parlavi di una iniziativa bellissima che vede collaborare insieme LEGO e la Fondazione ABIO Italia.

In cosa consiste questa iniziativa? 
Rendere più luminoso il Natale di 1 Milione di bambini in tutto il mondo.
Il gioco ha un grande impatto sui bambini e le famiglie, soprattutto su chi si trova in circostanze difficili durante le festività.
Per questo motivo in Italia LEGO collabora con la Fondazione ABIO Italia e la sue rete di associazioni per donare 30.000 set a bambini ricoverati in ospedale.

Come possiamo far parte anche noi di questo progetto?
Noi tutti siamo invitati a liberare la nostra creatività e a costruire con i mattoncini LEGO una decorazione natalizia partecipando ad uno dei nostri eventi oppure utilizzando i mattoncini LEGO che abbiamo in casa.
Le nostre creazioni aiuteranno simbolicamente nella donazione di 30.000 scatole di mattoncini ai bambini in ospedale.

Ma noi non ci fermiamo alla creazione delle decorazioni, giusto?
No perchè io mi aspetto di vedere le vostre decorazioni sui social media! Mi raccomando utilizzate l’hashtag #BuildToGive. Se poi siete particolarmente tecnologici potete anche utilizzare l'App LEGO Life, la community sicura e creativa per i bambini dai 4 anni in su.

Io non non sono riuscita, anche questa volta, a sottrarmi alla magia del Natale e alla creatività dei matttoncini colorati e partecipo a questa iniziativa con un piccolo albero decorato.


Mi raccomano! Liberate anche voi la vostra creatività!!!

Commenti

Post popolari in questo blog

L'eredità delle Ombre. Incontro con Massimilianio Riccardi

L'incontro con questo libro non è stato casuale. Il sua autore, Massimiliano, oltre che essere uno scrittore, è anche un blogger che seguo e leggo con piacere da un bel po' di anni.
Così quando Massimiliano ha dato alle stampe il suo ultimo romanzo non ci ho pensato neanche un minuto, prima di ordinarlo, a contattarlo ...

<<Magari prima leggi il libro, non è detto che ti piaccia, è scritto diversamente dagli altri e il protagonista non è una bella persona>>
A questo punto il mio livello di curiosità è arrivato alle stelle. Ho ordinato il libro e ho aspettato, pazientemente, che il postino bussasse alla mia porta e che me lo consegnasse.

KLAW. Estote Parati.

Oggi vi voglio raccontare di un giovane cantante e della sua musica.
Klaw (Alberto Amenta), ventiduenne catanese, ha pubblicato il 3 maggio il suo terzo album  "Estote Parati". L'uscita dell'album è stata anticipata dal singolo “Evviva l’Italia”, un brano di denuncia sull'attualità italiana.


E sta già lavorando per le riprese del brano "902.
Estote Parati è un concept album, strutturato, attraverso le canzoni che lo compongono, come un percorso ben preciso, con il profondo bisogno di far uscire fuori le emozioni per inciderle per sempre. La musica è immortale, è per sempre e questa è la sua forza e la sua magia. Per Klaw fare musica vuol dire "vedi che esisto o comunque sono esistito anche io, e sono/ero questo qui, per lasciare una impronta".
E io il disco (sono della generazione dei vinili, passatemi il termine!) l'ho ascoltato, più volte e devo dire che mi ha colpito.
Nel disco, dopo i primi due brani di "apertura", è presente una …

La cucina del buon gusto. Un viaggio tematico intorno al cibo e all'arte contemporanea.

Cosa succede se uniamo due ingredienti, l'arte e la gastronomia?Avviene che un mix apparentemente azzardato sia in realtà un affascinante viaggio tematico intorno al cibo e all'arte contemporanea.
A ideare questo viaggio la curatrice Tiziana Monoscalco, artista poliedrica che utilizza nelle sue opere plastica, materiali cartacei, metalli, vegetali, seta lavata, lino, juta e stoffa.
Il viaggio inizierà mercoledì 23 ottobre alle ore 19 e finirà il 7 novembre.
E' un viaggio particolare, come vi ho già detto, un viaggio di scoperta e di incontro che si svolgerà nel centro storico di Roma,  a 50 metri dal Colosseo e di fronte al Ludus Magnus, la palestra dove i gladiatori si allenavano prima dei combattimenti all'interno del Colosseo nel Pizza Forum Restaurant.
Ho chiesto a Tiziana qualche informazione in più su questa mostra e la ringrazio per il tempo che mi ha dedicato

Come mai un ristorante come luogo fisico per una mostra?
Ho già esposto mie opere e collaborato con que…