Passa ai contenuti principali

Alla scoperta dei blogger: Colori by Rob


Il nuovo anno non può che cominciare con una novità.
Certo, ci sono anche i buono propositi che alla fine non verranno, per la maggior parte, mantenuti, ma con le novità non si deve scherzare.
Nel 2021 ho tutta l'intenzione di portarvi in giro alla scoperta dei blogger creativi e, non credete ce ne sono molti e anche molto bravi.
Comincio subito con il presentarvi Roberta, che io ormai seguo da molti anni e con la quale ho avuto il piacere di collaborare qualche anno fa.
Cosa mi pace di lei? 
Il suo stile inconfondibile!
Ringrazio Roberta per aver risposto alle mie domande. 
Creativi si nasce o si diventa? Raccontaci la tua storia e la tua passione.
Per me la creatività è una piacevole compagna di vita che mi accompagna dalla nascita. Fin da piccola mi piaceva disegnare, pitturare e anche creare piccoli pensieri fatti a mano. 
Da adulta c'è stato un periodo più difficile al lavoro, poco prima della nascita di mio figlio, che mi aveva fatto accantonare la creatività, ma poi questo periodo si è trasformato in una opportunità. Mentre ero a casa mi sono imbattuta in tanti blog creativi italiani di mamme che mi hanno ispirato. 
Era il 2014 quando un po' per gioco ho aperto il mio primo blog, inizialmente non avevo le idee chiare ma con il tempo si è trasformato nel progetto Colori by Rob: sogni e ispirazione di carta.
Questa è la mia storia ma tornando alla domanda iniziale penso che creativi si possa anche diventare.

Come mai la scelta della carta come materiale principale dei tuoi progetti?
Ho scelto la carta perché è un materiale facile da reperire, molto versatile, poco costoso e anche perché i progetti di carta ottenevo una maggiore approvazione da parte dei lettori.


Vedendo le tue creazioni ho sempre l'impressione che siano parte di una storia, di un racconto.  Se sì quale è?
Intanto grazie per questa bella impressione. Scrivere non è proprio il mio punto di forza ma ci provo sempre a raccontare una storia. 
Tutto parte dal mio percorso personale, da quello che mi circonda, di reale e virtuale, con l'obiettivo di suscitare un'emozione, una ispirazione negli altri. 
Come altre blogger sono state di ispirazioni vorrei esserlo per altre donne motivandole a coltivare le proprie passioni.

Tu hai partecipato anche a fiere creative. Come è stata questa esperienza? Quali sono stati gli aspetti positivi e quali quelli negativi?
Pensando alle fiere, in questo periodo in cui non è possibile viverle a pieno, mi viene un po' di nostalgia. Grazie alle fiere creative e agli workshop di carta creativa ho fatto conoscenza con tante persone che hanno un cuore creativo e tornando a casa mi sono sempre portato un bagaglio pieno di emozioni e tanta energia per continuare questo percorso. 
Tornassi indietro vivrei questi momenti in maniera meno frenetica e più rilassata.


Tu sei anche una blogger. Come si diventa "blogger creativa" ? Come è cambiato, secondo te, il mondo dei blog in questi anni?
Come dicevo prima ho deciso di essere una  "blogger creativa" prendendo ispirazione da altre mamme blogger. Per me i social sono arrivati dopo ma ora devo ammettere che passo molto più tempo lì, sopratutto su Instagram, dove ho molte interazioni con il pubblico, che sul blog. 
Il blog è comunque il mio primo amore ed è il posto in cui mi sento più a mio agio. 
Prima avevo un blog molto più commentato, ora ho visualizzazioni molto alte ma ci sono poche persone che si fermano a lasciare un messaggio. Tenere aggiornato un blog o anche investire del tempo su un nuovo blog richiede molto tempo e passione, se tornassi indietro lo rifarei perché grazie al blog ho avuto  molte opportunità come quella di diventare blogger di Casa Facile.



Quale è il tuo progetto preferito e perché ?
Il mio progetto preferito di carta creativa è la mongolfiera di carta in 3D. E' grazie a lei se sono andata in giro con gli workshop di carta creativa per market handmade e fiere creative.

Hai un sogno (creativo) nel cassetto? Ce lo vuoi raccontare?
Mi piacerebbe raccogliere in un libro alcuni dei progetti di carta e trovare così un nuovo spazio per creare ispirazioni.

Per te creatività è...
un modo d'essere, di vivere continuando a seguire passione e sogni.

Commenti

  1. Ohhh que interesante, tiene un blog de cosas preciosas Colori de Rob, jeje, me daré vueltecitas por allí :P que aunque no es lo que más he tocado, me encanta el papel
    Besote!!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Nel mondo incantato della maglieria per neonati con Il Neonato di Graziella

Ad Altopascio, in provincia di Lucca, esiste un Mondo Incantato fatto di fili intrecciati, di colori tenui, di orsetti curiosi e tenerissimi. In questo mondo incantato ci sono anche mani sapienti di artigiani, che lavorano i fili con la maglieria e con l’uncinetto, creando dei deliziosi vestitini per bambini. Questo mondo incantato è il sogno, avverato, della signora Graziella, che dal 1968 asseconda la sua passione per la maglieria e per il mondo dei bambini. Oggi l’azienda della signora Graziella, Il Neonato di Graziella , è diventata leader nel settore “maglieria esterna diminuita” e il suo mondo incantato ha affascinato anche tutti i componenti della sua famiglia. La caratteristica della lavorazione dei capi dell’azienda consiste nell’utilizzare macchinari, che permettono di realizzare ogni singolo pezzo del prodotto già nella taglia desiderata e non un rettangolo di maglia dal quale tagliare le varie parti per poi assemblarle. In questo Mondo Incantato è nata e cres

Appuntamenti Creativi (on line): le visite guidate (virtuali) di MuseumTribe

"Io per questa sera ho prenotato la visita guidata al Ghetto di Roma, volete partecipare anche voi?"   Dissi io il 16 ottobre a mio marito e mio figlio. "Ma come! Dove! Ma che fai vai in mezzo alla gente in tempo di Pandemia?!"   Risposero loro in coro! Già, anche di questi tempi di si può partecipare a tour e visite guidate in giro per l'Italia e si possono apprezzare opere d'arte e scorci meravigliosi delle nostre città, basta che tutto sia fatto in sicurezza e attualmente non trovo modo più sicuro se non quello di partecipare a visite guidate virtuali.  Così, cercando il modo di andare in giro virtualmente ho scoperto dell'esistenza del Museum Tribe e dei fantastici tour che organizza. 

Mostra Personale Arte e Pensieri: Antonella Pintauro

"La pittura è il mio volo, ed io non posso smettere di volare."  L'attività artistica di Antonella Pintauro inizia in giovane età.  Da autodidatta, l'artista si avvicina a quadri e pennelli dipingendo il mondo intorno a lei: fiori, prati e colori . . . tanti colori, perché il colore è il vero protagonista comune in tutta la sua produzione artistica.  Un colore pastoso, corposo e al contempo leggero, dipinto con il pennello dalle ampie setole, mai pulito ma sempre mischiato con molti altri colori.  È proprio dall'insieme confuso degli elementi e dagli impasti irruenti ed estemporanei che sono nati i quadri più belli della sua produzione.  Un altro elemento che sicuramente caratterizza i suoi quadri è la spontaneità della creazione. Antonella, infatti, è prima d