Passa ai contenuti principali

Alessandro Ricci: Guida turistica per sognatori (Review party)

 


Quella che vi voglio raccontare oggi è la storia di un esploratore, sognatore, alla ricerca degli infiniti "perché" che tutti, grandi e bambini, almeno una volta nella vita si sono posti.

Protagonista di questa serie di racconti e di avventure è Eugene De Lollis, grande esploratore misteriosamente scomparso, che, per nostra fortuna, aveva tenuto un diario grazie al quale Arnoldo, il suo fedele maggiordomo, ci racconta delle sue mirabolanti avventure.

La storia è ben scritta con un linguaggio semplice e avvincente da Alessandro Ricci con le illustrazioni belle e dai colori delicati di Stefania Franchi.

A me questo libro è piaciuto proprio tanto e tanto mi avrebbe fatto comodo quando mio figlio era piccolo perché qui la fantasia non ha confini e grazie proprio ad essa si danno risposte a domande che prima o poi tuo figlio ti farà lasciandoti annegare in un mare di sudore...

Non prendetemi in giro e non ditemi che i vostri figli non hanno attraversato la fase dei perché:

perché i pinguini sono uccelli che non volano?

perché i camaleonti cambiano colore?

perché gli struzzi mettono la testa sotto la terra?

o ancora peggio

dove vanno a finire le pecore quando spetti di contarle perché ti addormenti?

Questo è un libro bello da leggere insieme ad alta voce, ma anche per i bambini della scuola primaria, da leggere in autonomia.

In ogni caso da leggere

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Nel mondo incantato della maglieria per neonati con Il Neonato di Graziella

Ad Altopascio, in provincia di Lucca, esiste un Mondo Incantato fatto di fili intrecciati, di colori tenui, di orsetti curiosi e tenerissimi. In questo mondo incantato ci sono anche mani sapienti di artigiani, che lavorano i fili con la maglieria e con l’uncinetto, creando dei deliziosi vestitini per bambini. Questo mondo incantato è il sogno, avverato, della signora Graziella, che dal 1968 asseconda la sua passione per la maglieria e per il mondo dei bambini. Oggi l’azienda della signora Graziella, Il Neonato di Graziella , è diventata leader nel settore “maglieria esterna diminuita” e il suo mondo incantato ha affascinato anche tutti i componenti della sua famiglia. La caratteristica della lavorazione dei capi dell’azienda consiste nell’utilizzare macchinari, che permettono di realizzare ogni singolo pezzo del prodotto già nella taglia desiderata e non un rettangolo di maglia dal quale tagliare le varie parti per poi assemblarle. In questo Mondo Incantato è nata e cres

Heidi Aellig - Un sasso per un sorriso

  I sassi fanno parte di quei materiali ai quali io non so resistere: mi piacciono, solleticano la parte creativa che è in me, li trasformerei in millemila modi. Per questo non mi sono stupita quando un post del gruppo Facebook Un sasso per un sorriso è spuntato come post consigliato sulla mia timeline e ho scoperto che un bel po' di amiche creative facevano già parte del gruppo. Non mi è rimasto molo altro da fare che andare a scoprire qualche cosa in più del gruppo e dei meravigliosi sassi decorati che ne sono protagonisti e ho trovato una esplosione di creatività. L' obiettivo del gruppo è di regalare allegria e sorrisi, perché la gente ha bisogno più che mai di una cosa positiva e i sassi disegnati sono perfetto veicolo di allegria e serenità. Non mi sono però fermata ad ammirare i post nel gruppo, ho contattato la creatrice della iniziativa, Heidi Aellig e le ho chiesto di raccontarmi la sua storia.  Io ringrazio la signora Heidi per la disponibilità e intanto che voi leg

L'arte di Anton Cipollone

Le Facoltà di Architettura sono spesso luoghi di sperimentazione artistica; luoghi in cui le ispirazioni prendono forma. Se poi uno studente di Architettura, artista, si ritrova immerso nell'atmosfera del Faenas Cafè di Roma, in zona Portuense il mix è esplosivo! Ho ospitato qui sul blog i lavori di Anton Cipollone e sono contenta di potergli dedicare un intero articolo perché a me i suoi dipinti piacciono tutti! Lo ringrazio per aver risposto alle mie domande. Che cosa è per lei l’arte? Non è semplice rispondere. L'arte per me è un'urgenza. Quali sono stati i passaggi fondamentali della sua evoluzione artistica? L'unico passaggio fondamentale è il giorno in cui ho iniziato. Quale è il colore predominante nei suoi dipinti e perché? Ultimamente predomina il rosa ma non saprei spiegarne il motivo. Quale è il sogno sogno nel cassetto? Dove vorrebbe vedere esposta una sua opera? Vorrei vederla esposta in una chiesa sconsacrata. Che cosa vuol dire per lei essere creativi? Es