Passa ai contenuti principali

Paola Bellocchi, un incontro creativo


Vi ho lasciato la scorsa settimana con il post su Puntidivista e sulla realizzazione del cartone animato accessibile a tutti dicendovi che il post e le sorprese non sarebbero finiti.
E infatti così è! Vi ho già detto anche che in fiera ho conosciuto e incontrato tante persone. Ora è giunto il momento di presentarle anche a voi.
Comincio con una persona che già conoscevo prima della fiera, Paola Bellocchi. La conoscevo perché il suo negozio è vicino casa mia e lì sono andata a fare il corso sul cucito patchwork e lì, il più delle volte, compro il materiale creativo (sua infatti è stata la prima intervista che ho fatto in fiera).

Paola è una ragazza simpaticissima ha un negozio bello, accogliente, pieno di colori, materiali e idee creative.

Decorazioni, cucito creativo, patchwork ... nel suo stand si trova veramente di tutto, c'è solo l'imbarazzo della scelta.


Vi ho incuriosito abbastanza? Volete sapere che cosa ha risposto alle mie domande?

Ecco qui la sua intervista

Per te creatività è...?
Per me "creatività" vuol dire originalità. La creatività è la rappresentazione della personalità di ogniuno di noi. E' la fantasia che prende forma.

Come e quando nasce la passione?
La passione è sempre stata dentro di me fin da bambina. La consapevolezza è arrivata con il tempo e l'esperienza. I primi lavori, realizzati con l'aiuto di mamma e nonna, risalgono a quando ero bambina.

Chi sono stati i tuoi insegnanti?
Tutte le persone che ho incontrato fino ad oggi mi hanno insegnato qualche cosa. Da tutti ho preso un po' e poi ho messo del mio.

Da hobby a lavoro...quanto è stato lungo o corto il passo?
Lungo, abbastanza lungo. Non bisogna improvvisare, ma organizzare bene il marketing e tutta la parte commerciale. Il vero salto c'è stato quando sono diventata mamma 16 anni fa. Quest'anno il punto vendita festeggia i 10 anni di attività.

Che consiglio puoi dare a chi vuole avvicinarsi alla tua arte?
Di ascoltare e respirare tutto quello che ti circonda e di cercare in fondo a se stessi il punto forte della propria personalità creativa.

Paola la trovate con le sue bellissime creazioni per tutto il periodo Natalizio all'interno del centro commerciale Euroma2. 


Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Nel mondo incantato della maglieria per neonati con Il Neonato di Graziella

Ad Altopascio, in provincia di Lucca, esiste un Mondo Incantato fatto di fili intrecciati, di colori tenui, di orsetti curiosi e tenerissimi. In questo mondo incantato ci sono anche mani sapienti di artigiani, che lavorano i fili con la maglieria e con l’uncinetto, creando dei deliziosi vestitini per bambini. Questo mondo incantato è il sogno, avverato, della signora Graziella, che dal 1968 asseconda la sua passione per la maglieria e per il mondo dei bambini. Oggi l’azienda della signora Graziella, Il Neonato di Graziella, è diventata leader nel settore “maglieria esterna diminuita” e il suo mondo incantato ha affascinato anche tutti i componenti della sua famiglia. La caratteristica della lavorazione dei capi dell’azienda consiste nell’utilizzare macchinari, che permettono di realizzare ogni singolo pezzo del prodotto già nella taglia desiderata e non un rettangolo di maglia dal quale tagliare le varie parti per poi assemblarle. In questo Mondo Incantato è nata e cresciuta la signora Su…

Le piccole opere uniche di Andrea Cadoni

Cercare di scoprire l’essenza di un artigiano senza indagare sulle sue origini, senza conoscere i luoghi in cui ha vissuto e quale è stato il suo percorso formativo è un po’ come saltare una parte di storia e andare a leggere solo il finale, è come leggere l’ultima parte del romanzo senza leggerne la prima. Lo so, alle volte capita, soprattutto se si intravede un finale fantastico, lo abbiamo fatto tutti, è inutile nasconderci dietro un dito.

L'eredità delle Ombre. Incontro con Massimilianio Riccardi

L'incontro con questo libro non è stato casuale. Il sua autore, Massimiliano, oltre che essere uno scrittore, è anche un blogger che seguo e leggo con piacere da un bel po' di anni.
Così quando Massimiliano ha dato alle stampe il suo ultimo romanzo non ci ho pensato neanche un minuto, prima di ordinarlo, a contattarlo ...

<<Magari prima leggi il libro, non è detto che ti piaccia, è scritto diversamente dagli altri e il protagonista non è una bella persona>>
A questo punto il mio livello di curiosità è arrivato alle stelle. Ho ordinato il libro e ho aspettato, pazientemente, che il postino bussasse alla mia porta e che me lo consegnasse.