Passa ai contenuti principali

Riarteco 2020 il Virtual Tour

Dicevamo, nello scorso post, delle mostre virtuali e delle opere bloccate che non hanno, per ora, la possibilità di andare in tour.
Questo è stato il caso anche della mostra itinerante Riarteco il cui viaggio è iniziato il 1 Marzo al Parco di Ecolandia e che si è interrotto il 10 Marzo per l'emergenza legata al Covid19.
RiArtEco è una iniziativa artistica e una gara espositiva impostata sui principi del riciclo e del recupero. Il suo scopo è quello di richiamare il visitatore a un impegno etico e sociale e a una maggiore partecipazione riguardo le tematiche della natura, del benessere e della salute della collettività.
Erano in programma altre 4 tappe che avrebbero interessato altrettante città: Roma, Siena, Genova, Sirolo.
Tutto è attualmente fermo, congelato.
Io avevo in programma di andare a vedere la mostra a Roma dove le opere sarebbero dovute essere esposte dal 2 Aprile al 5 Maggio, ma ahimè l'appuntamento è saltato.
Per fortuna che il tour in qualche modo è stato salvato, diventando virtuale, grazie al Parco di Ecolandia.
Così io mi sono messa comodamente al pc e mi sono divertita a esplorare il Parco e le opere in mostra.


Nel mio giro virtuale ho ritrovato artisti che già conoscevo e apprezzavo come Adalgisa de Angelis che avevo incrociato a Paratissima e che con il suo arazzo mette l'accento sul tema dei femminicidi



Ma ho scoperto e apprezzato anche altri autori.
Angelo Contini con il suo Omino del Tempo sempre pronto a ricordarci che non siamo mai del tutto liberi.


Paolo Lo Giudice che rappresenta la figura femminile come una modella colorata di rosso come segno contro la violenza di genere


E il Laboratorio Selvaggiastro degli Elfi che con le opere presenti omaggia il lavoro dei partecipanti ai laboratori.


Il mio vuole essere solo un piccolo racconto della mostra, una antologia delle opere che mi hanno colpito e un input per voi ad andare a esplorare e questo virtual tour sperando che le opere possano riprendere presto il loro viaggio in giro per l'Italia.
Intanto, mettetevi comodi, seguite le istruzioni e godetevi la mostra!

Ho incontrato (Virtualmente)

Commenti

Post popolari in questo blog

Nel mondo incantato della maglieria per neonati con Il Neonato di Graziella

Ad Altopascio, in provincia di Lucca, esiste un Mondo Incantato fatto di fili intrecciati, di colori tenui, di orsetti curiosi e tenerissimi. In questo mondo incantato ci sono anche mani sapienti di artigiani, che lavorano i fili con la maglieria e con l’uncinetto, creando dei deliziosi vestitini per bambini. Questo mondo incantato è il sogno, avverato, della signora Graziella, che dal 1968 asseconda la sua passione per la maglieria e per il mondo dei bambini. Oggi l’azienda della signora Graziella, Il Neonato di Graziella , è diventata leader nel settore “maglieria esterna diminuita” e il suo mondo incantato ha affascinato anche tutti i componenti della sua famiglia. La caratteristica della lavorazione dei capi dell’azienda consiste nell’utilizzare macchinari, che permettono di realizzare ogni singolo pezzo del prodotto già nella taglia desiderata e non un rettangolo di maglia dal quale tagliare le varie parti per poi assemblarle. In questo Mondo Incantato è nata e cres

Le piccole opere uniche di Andrea Cadoni

Cercare di scoprire l’essenza di un artigiano senza indagare sulle sue origini, senza conoscere i luoghi in cui ha vissuto e quale è stato il suo percorso formativo è un po’ come saltare una parte di storia e andare a leggere solo il finale, è come leggere l’ultima parte del romanzo senza leggerne la prima. Lo so, alle volte capita, soprattutto se si intravede un finale fantastico, lo abbiamo fatto tutti, è inutile nasconderci dietro un dito.

Appuntamenti Creativi (on line): le visite guidate (virtuali) di MuseumTribe

"Io per questa sera ho prenotato la visita guidata al Ghetto di Roma, volete partecipare anche voi?"   Dissi io il 16 ottobre a mio marito e mio figlio. "Ma come! Dove! Ma che fai vai in mezzo alla gente in tempo di Pandemia?!"   Risposero loro in coro! Già, anche di questi tempi di si può partecipare a tour e visite guidate in giro per l'Italia e si possono apprezzare opere d'arte e scorci meravigliosi delle nostre città, basta che tutto sia fatto in sicurezza e attualmente non trovo modo più sicuro se non quello di partecipare a visite guidate virtuali.  Così, cercando il modo di andare in giro virtualmente ho scoperto dell'esistenza del Museum Tribe e dei fantastici tour che organizza.